E ci sono giorni

stringendo tra le braccia

la sbiancata luna

la notte se ne va

in silenzio

lei se n’è andata

col furore della tempesta

lasciando spilli nel cuore

e il riflesso

-senza speranza-

di giorni lucenti

coperti dalla cenere

della malinconia

ma

ci sono giorni

in cui la quiete dell’accettazione

si disperde nella confluenza

dei “perché” e delle illazioni

immagini e parole

s’ impiantano nel pensiero

e il vuoto silenzio

ascolta i battiti del cuore

quale assordante ritmo

di colpe rimaste

la sua assenza

coperta di schiuma

nuota nelle lattine di birra

 

Giovanni De Simone

Annunci
Published in: on febbraio 15, 2018 at 07:44  Comments (13)  

E si continua…

e si continua a seminare

fiori di sangue

nei campi di guerra

teatro di falsificazioni

e silenzio della violenza

e si continua a sciogliere

nel fiume dell’indifferenza

il colore rosso dei fiori

recisi col fuoco

della falsa ragione

e si continuano a costruire

giocattoli di morte

a uso politico

per la parola libertà

vestita di vuote bugie

e si continua a morire

schiacciati dal potere

di cuori vuoti d’amore

coperti dei pallide ceneri

estasi di ricchezza

e si continua a mentire

ma

i morti non mentono

e non hanno interesse

ad alzare croci sporche di sangue

e si continua a cercare

l’apparire nel richiamo della storia

i caduti non chiedono nulla

e non credono ai mendaci plausi

lasciateli in pace.

 

Giovanni De Simone

Published in: on febbraio 6, 2018 at 07:39  Comments (10)  

Balzano

lunghi pomeriggi

senza un ordine sparso

avere in mente i piedi bagnati

e non capire il pianto del solco

il dito intelligente

infilato in tasca

completamente naturale

fino all’ultimo silenzio

verrà la sera senza veli

e l’ombra della labbra

con espressioni di pietra

coprirà l’amarezza del giorno

non mi va di legare il 50%

al pensiero dell’amore

le scarpe sono rimaste sporche

anche se ho tolto

la polvere dei sentimenti

e non voglio fiori di carta

niente di più

niente di meno

 

Giovanni De Simone

Published in: on gennaio 28, 2018 at 07:33  Comments (8)  

Non…

non amarti per sempre

soltanto fin dopo la luce

non amore abbagliante

ma tenue

senza un’ombra

non amarti in silenzio

solo fin dopo il suono

non amore assordante

ma dolce

senza intensità di tono

non esserti vicino

unicamente fin oltre l’unito

non amore  soffocante

ma il tuo respiro

il mio

non amore nella mente

solamente fin dopo la ragione

non amore idea

ma parola del pensiero

non amarti per restare

soltanto fin dopo il tempo

non amore/vita

ma attimo dopo attimo.

 

Giovanni De Simone

Published in: on gennaio 19, 2018 at 07:30  Comments (13)  

Anno vecchio – Anno nuovo

il suo tempo è finito

se ne va

in punta di piedi

con la sua colorata bisaccia

colma di gioie e dolori

riso e pianto

speranze e amarezze

e degli ultimi sogni

con leggerezza la posa

sulle spalle di chi

ha negli occhi

la prima luce

addio Vecchio Anno

vivrai nei ricordi dell’ieri

mezzanotte

lo spumante fa il botto

il cielo è lacerato

da multicolori fuochi di artificio

abbracci e baci

brindiamo

il Nuovo anno è arrivato

e scrive il suo nome

nel girotondo di 365 giorni

il suo augurio

non sia banale

per tutti

sia davvero un ANNO NUOVO

365 giorni speciali

uniti insieme

quale collana di speranze/realtà

di amore – amicizia – onestà

un ANNO NUOVO

per la pace

per la politica

per la finanza

amen

 

Giovanni De Simone

Published in: on gennaio 10, 2018 at 07:31  Comments (13)  

Natività

il tempo si è fermato

negli occhi di un bimbo

che stringe nelle mani

stelle di carta argentate

e continua un discorso

iniziato da tempo

parole afone

che spaccano le rocce

e fanno spuntare

fiori dal fango

ove la luna si specchia

come acqua in celeste

luce che taglia

con mille sciabolate

il manto della notte

e accende lampi turchini

acqua di fuoco nascosto

in cuore di ghisa

.

Giovanni De Simone

Published in: on gennaio 1, 2018 at 06:50  Comments (5)  

Nuovo giorno

la notte
è la mia sola compagna
e
il cigolio della porta
è la sola voce che odo
il mio sogno è finito:
l’amore è lontano
col suo sorriso e le mie pene

albeggia
cosa porterà il nuovo giorno?

spunta il sole
per te
sbocciano le rose
per me
il pianto del biancospino

Giovanni De Simone

Published in: on dicembre 22, 2017 at 07:42  Comments (15)  

I punti cardinali dell’amore

nell’angolo est

l’amore reso polvere

riga i vetri della finestra

e filtra la luce dei ricordi

di questa stanza senza tempo

nell’angolo sud

un manichino logoro

con la schiena arcuata

fissa il vuoto polveroso

nell’angolo ovest

lo sgocciolio di un sogno smemorato

bagna il tempo

dell’arguta malinconia che mi attanaglia

nell’angolo nord

la farfalla dell’amore

è rimasta incollata

su una bianca margherita di plastica

 

Giovanni De Simone

Published in: on dicembre 10, 2017 at 07:23  Comments (13)  

Aiutami amore

prima

silenzio

poi brusio

solo brusio

adesso

risento la melodia della tua voce

si illumina il cuore al tuo sorriso

e nella nebbia tagliata

vedo il sentiero

salire alla foce del ruscello

che scorre tra le rocce

ma

non riesco a dissetarmi

sento l’amore ruggirmi nel cuore

trasognato

sono foglia librata dal vento

che si posa in un campo di grano

vorrei sgranare una spiga matura

ma ho lacrime tra le dita

aiutami amore

 

Giovanni De Simone

Published in: on dicembre 1, 2017 at 07:20  Comments (8)  

Timidezza

sempre la stessa scena
all’angolo della piazza:
un giovane con una rosa
fermo ad aspettare
la ragazza che ama
lei arriva
sguardi che s’incontrano
lui in silenzio
e
piedi di piombo

Giovanni De Simone

Published in: on novembre 21, 2017 at 07:38  Comments (13)