La nostra musica

E ancora una volta
Mi faccio del male
Ascoltando tante volte
Quante sono le stelle quella melodia
Che ci univa nello stesso respiro.
Ed ecco che sulla scia di quelle
Note mi appari con quel sorriso
Riservato solo a me e che mi faceva
Volare alta nel cielo limpido.
Già perché con te non esisteva
Mai un cielo scuro di pioggia
Perché ogni goccia di trasformava
In tanti piccoli baci come piaceva a me.
Oggi riascolto quella musica
Dopo tanto tempo ma le emozioni
Che provo sono sempre
Della stessa intensità.
E sempre lo saranno.
Finché avrò vita.

Sandra Greggio

Published in: on giugno 30, 2021 at 06:53  Comments (1)  

Veglia con me

Veglia assieme a me
nelle mie notti insonni.
Abbracciami e fa del tuo cuore
il mio cuscino.

Cullami dolcemente
e parlami piano
di quel che tu voglia.
Così la tua voce
mi farà compagnia.

Non porgermi il fianco,
fammi vedere i tuoi occhi,
perché io possa annegarvi
la sofferenza.

Non sai quanto è triste la notte
stare svegli da soli.
Veglia dunque con me
per dirmi il tuo affetto.

Sandra Greggio

Published in: on giugno 22, 2021 at 07:44  Lascia un commento  

I giorni sì

E poi…ci sono…i giorni sì
Quelli in cui tutto scivola via
Come la pioggia sulle tegole
Quelli da trattare con delicatezza
Da non sciupare per un nonnulla
Perché temi che poi tutto svanisca
E che quei momenti positivi
Si mutino improvvisamente
In una malinconia senza fine
Che come un macigno
Opprimerà il tuo cuore.

Sandra Greggio

Published in: on giugno 7, 2021 at 07:36  Lascia un commento  

Prime viole nello sguardo

È inutile dire che tutto va bene
Che vinceremo noi
È inutile mostrare una forza
Che non abbiamo più
Vergognarsi se alla mattina presto
Gli occhi sono già aperti
Con i pensieri in movimento
In una mente già stanca
Dal giorno prima
Tutto è cambiato in peggio

L’unica cosa da fare
È lasciarsi andare
Lasciar accadere la vita
Seguire il flusso della corrente
Senza irrigidirsi né voler
Dimostrare chissà che cosa

Affidiamoci alle piccole cose
A quelle semplici violette
Che ci vogliono disperatamente
Dire che la vita continua
A quegli occhi che vogliono
Disperatamente comunicare
Sopra la mascherina
Emozioni che nessuno mai
Ci potrà portare via.

E allora saremo noi i vincitori

Sandra Greggio

Published in: on maggio 31, 2021 at 07:13  Lascia un commento  

L’attimo di felicità

Arriva all’improvviso
La felicità.
Qual volo di farfalla
Si posa su di te
Ma solo per un po’
Poi come brezza gentile
Spicca il volo.

E’ in questo attimo di tempo
Che sei felice

Sandra Greggio

Published in: on maggio 25, 2021 at 07:41  Lascia un commento  

La nostra musica

E ancora una volta
Mi faccio del male
Ascoltando tante volte
Quante sono le stelle quella melodia
Che ci univa nello stesso respiro.
Ed ecco che sulla scia di quelle
Note mi appari con quel sorriso
Riservato solo a me e che mi faceva
Volare alta nel cielo limpido.
Già perché con te non esisteva
Mai un cielo scuro di pioggia
Perché ogni goccia di trasformava
In tanti piccoli baci come piaceva a me.
Oggi riascolto quella musica
Dopo tanto tempo ma le emozioni
Che provo sono sempre
Della stessa intensità.
E sempre lo saranno.
Finché avrò vita.

Sandra Greggio

Published in: on maggio 11, 2021 at 07:32  Lascia un commento  

Il bacio

Mi piacciono le giornate
Di pioggia sottile
Quella che non sconvolge
Che non è bufera
Sarà perché quando
Ci siamo incontrati la prima volta
Tu avevi una rosa rossa
Bagnata di goccioline
Come i miei e i tuoi capelli
Come i nostri vestiti colorati
Come il parabrezza della tua macchina
Dove tutto fiorì col primo bacio
Che poi a pensarci bene
Fu anche l’ultimo.

Sandra Greggio

Published in: on aprile 26, 2021 at 07:13  Lascia un commento  

Non ci rimane che il cuore

Neppure gli occhi bastano più
Saluti stropicciati escono
Dalle mascherine
Parole pronunciate con lingue
Impastate dalla mancanza d’aria
Annaspa la mente cercando
Di ricordare fisionomie familiari
Vagano gli sguardi cercando
Di incrociare altri sguardi
Ma nemmeno gli occhi
Riescono a riconoscere
Non bastano più nemmeno loro
Non ci rimane che il cuore
A cui implorare di farci capire
Chi è la persona da salutare
Lui, il cuore, non sbaglia mai
E sorride sornione sotto la mascherina.

Sandra Greggio

Published in: on aprile 10, 2021 at 07:06  Lascia un commento  

Invito

 

Se per caso incontri Poesia,
dille che la sto aspettando
e che la finisca di farsi pregare.
Ho tanto di arretrato da dirle.

Ad esempio, che aspetto ancora
un bianco cuscino di neve
su quel prato dove invece
tra poco spuntano le viole.
Le pratoline sorridono già da un po’.

Dille che anche gli uccellini
si fanno già sentire
perché sul far della sera
mentre il cielo imbruna
li sento chiacchierare.
Dille che la mia gattina va in poggiolo
ad annusare primavera.

Insomma, rinfacciale che è pigra
e che il mio cuore è stanco
di aspettare perché ha fretta
di dare voce alle emozioni,
di palpitare di nuovo
perché solo lei gli dà le ali
per andare là…oltre…
dove si sentono brividi.

Sandra Greggio

Published in: on marzo 29, 2021 at 07:30  Comments (1)  

Inverno

Sono pesanti i passi dell’inverno.
Cammina lentamente
con le sue grosse scarpe,
attraversando prati innevati
e ascoltando le lamentele
di alberi stecchiti in pianto
per la loro perduta chioma.

Sono pesanti i passi dell’inverno,
di questo inverno che non passa,
con corte giornate di cielo bigio,
con lunghe giornate di pandemia.

Un inverno che tutto copre di gelo.
Anche il cuore che va a letto
presto per scaldarsi.

Sandra Greggio

Published in: on marzo 14, 2021 at 06:50  Comments (7)