Teresa

Teresa.

Teresa
Quando ti ho dato quella rosa
Rosa rossa

Mi hai detto
Prima di te io non ho amato mai
Teresa
Quando ti ho dato il primo bacio
Sulla bocca
Mi hai detto
Adesso cosa penserai di me
Teresa
Non sono mica nato ieri
Per te non sono stato il primo
Nemmeno l’ultimo lo sai lo so ma
Teresa
Di te non penso proprio niente
Proprio niente
Mi basta
Restare un poco accanto a te a te
Amare
Come sai tu non sa nessuna
Non devo perdonarti niente
Mi basta quello che mi dai
Teresa
Teresa
.
SERGIO ENDRIGO
.
Annunci
Published in: on agosto 18, 2016 at 07:20  Comments (3)  

Te lo leggo negli occhi

Te lo leggo

Finirà me l’hai detto tu
ma non sei sincera,
te lo leggo negli occhi
hai bisogno di me.
Forse vuoi dirmi ancora no
ma tu hai paura,
te lo leggo negli occhi stai soffrendo per me.
E nei tuoi occhi che piangono
mille ricordi non muoiono
perdonami se puoi
e resta insieme a me.
Tra di noi forse nascerà
un amore vero,
te lo leggo negli occhi
tu lo leggi nei miei.
Ma non sei sincera
te lo leggo negli occhi
stai soffrendo per me.
E nei tuoi occhi che piangono
mille ricordi non muoiono
perdonami se puoi
e resta insieme a me.
Tra di noi forse nascerà
un amore vero,
te lo leggo negli occhi
tu lo leggi nei miei.

SERGIO ENDRIGO  E  SERGIO BARDOTTI

Published in: on luglio 23, 2016 at 07:23  Comments (1)  

Canzone per te

La festa appena cominciata
È già finita
Il cielo non è più con noi
Il nostro amore era l’invidia di chi è solo
Era il mio orgoglio la tua allegria

È stato tanto grande e ormai
Non sa morire
Per questo canto e canto te
La solitudine che tu mi hai regalato
Io la coltivo come un fiore

Chissà se finirà
Se un nuovo sogno la mia mano prenderà
Se a un’altra io dirò
Le cose che dicevo a te

Ma oggi devo dire che
Ti voglio bene
Per questo canto e canto te
È stato tanto grande e ormai non sa morire
Per questo canto e canto te

SERGIO ENDRIGO  E  SERGIO BARDOTTI

Published in: on luglio 9, 2016 at 07:23  Comments (2)  

Lontano dagli occhi

Che cos’è?
C’è nell’aria qualcosa di freddo
che inverno non è.

Che cos’è?
Questa sera i bambini per strada
non giocano più.

Non so perchè
l’allegria degli amici di sempre non mi diverte più.
Uno mi ha detto che:

“Lontano dagli occhi, lontano dal cuore”.
E tu sei lontana,
lontana da me.

Per uno che torna
e ti porta una rosa
mille si sono scordati di te.

“Lontano dagli occhi, lontano dal cuore”.
E tu sei lontana,
lontana da me.

Ora so, che cos’è questo amaro sapore
che resta di te, quando tu
sei lontana e non so dove sei cosa fai dove vai.

E so perchè non so piu immaginare
il sorriso che c’è negli occhi tuoi
quando non sei con me.

“Lontano dagli occhi, lontano dal cuore”.
E tu sei lontana,
lontana da me.

Per uno che torna
e ti porta una rosa
mille si sono scordati di te.

“Lontano dagli occhi, lontano dal cuore”.
E tu sei lontana,
lontana da me.

Per uno che torna
e ti porta una rosa
mille si sono scordati di te.

“Lontano dagli occhi, lontano dal cuore”.
E tu sei lontana,
lontana da me!

SERGIO ENDRIGO  E  SERGIO BARDOTTI

Published in: on gennaio 28, 2016 at 07:01  Comments (1)  

1947

Da quella volta
non l’ho rivista più,
cosa sarà
della mia città.

Ho visto il mondo
e mi domando se
sarei lo stesso
se fossi ancora là.

Non so perché
stasera penso a te,
strada fiorita
della gioventù.

Come vorrei
essere un albero, che sa
dove nasce
e dove morirà.

È troppo tardi
per ritornare ormai,
nessuno più
mi riconoscerà.

La sera è un sogno
che non si avvera mai,
essere un altro
e, invece, sono io.

Da quella volta
non ti ho trovato più,
strada fiorita
della gioventù.

Come vorrei
essere un albero, che sa
dove nasce
e dove morirà.

Come vorrei
essere un albero, che sa
dove nasce
e dove morirà!

SERGIO ENDRIGO
.
Published in: on gennaio 16, 2014 at 06:50  Comments (3)  

Via Broletto 34

Se passate da via Broletto
Al numero 34
Toglietevi il cappello e parlate sottovoce
Al primo piano dorme l’amore mio
È tanto bella la bimba mia
E giura sempre di amarmi tanto
Ma quando io la bacio
Lei ride e parla d’altro
O mangia noccioline

Troppe volte mi lascia solo
E torna quando le pare
E poi mi guarda appena, non dice dov’è andata
Tante volte penso di lasciarla
Io vorrei ma non posso andare
È la mia croce, la mia miseria
Ma è tutta la mia vita
Per me è tutto il mondo
È tutto quel che ho

Se passate da via Broletto
Al numero 34
Potete anche gridare, fare quello che vi pare
L’amore mio non si sveglierà
Ora dorme e sul suo bel viso
C’è l’ombra di un sorriso
Ma proprio sotto il cuore
C’è un forellino rosso
Rosso come un fiore

Sono stato io
Mi perdoni Iddio
Ma sono un gentiluomo
E a nessuno dirò il perché
A nessuno dirò il perchè

SERGIO ENDRIGO
.
Published in: on settembre 19, 2013 at 07:38  Comments (3)  

Io che amo solo te

C’è gente che ha avuto mille cose
Tutto il bene, tutto il male del mondo
Io ho avuto solo te
E non ti perderò, non ti lascerò
Per cercare nuove avventure.

C’è gente che ama mille cose
E si perde per le strade del mondo
Io che amo solo te
Io mi fermerò e ti regalerò
Quel che resta della mia gioventù.

SERGIO ENDRIGO

Published in: on maggio 21, 2013 at 07:00  Comments (4)  

Era d’estate

Era d’estate e tu eri con me
Era d’estate poco tempo fa
Ora per ora noi vivevamo
Giorni e notti felici senza domani

Era d’autunno e tu eri con me
Era d’autunno poco tempo fa
Ora per ora senza un sorriso
Si spegneva l’estate negli occhi tuoi

Io ti guardavo e sognavo una vita
Tutta con te
Ma i sogni belli
Non si avverano mai

Era d’estate e tu eri con me
Era d’estate tanto tempo fa
E sul tuo viso lacrime chiare
Mi dicevano solo addio

Mi dicevano addio, soltanto addio

SERGIO ENDRIGO  E  SERGIO BARDOTTI