Il tarlo del vuoto

Il tarlo del vuoto
si nutre di paura,
beve il presente
senza pagare,
poi si affaccia al bancone
e vomita cuori distrutti
in faccia alla vita.

Simone Magli

Annunci
Published in: on aprile 24, 2018 at 07:37  Comments (2)  

Piove

Il pontile guarda il mare
con aria triste.
Mi sento solo nel mio viaggio.
E’ lontana anche solo l’idea
di una schiarita un po’ larga,
che abbracci con amore
le mie spalle tanto curve
come alcolisti al bancone.

Simone Magli

Published in: on aprile 9, 2018 at 07:33  Comments (4)  

Pontile di Lido, 18/2/18

Oggi il mare mi sembra
un tappeto di gatti azzurri,
che si stirano dal cielo
fino a riva.

Simone Magli

Published in: on marzo 30, 2018 at 07:08  Comments (2)  

Il pensiero è un boia

che avvita e stringe la morsa
a suo piacimento, perché sa
i tuoi movimenti. Dal congegno
non è dato liberarsi,
ma se cominci a ridere
con gli occhi, il tuo sguardo
allenterà la morsa, perché
non esiste boia tanto veloce,
come il sogno che ti batte in petto.
Sicché scalcia, scalcia fino al mattino:
alla notte avrai sempre
una stella da mirare.

Simone Magli

Published in: on marzo 15, 2018 at 07:25  Comments (2)  

La casa di Natale

Feste lontano da casa,
una coltre di neve
troppo ingombrante.
Nel camino si consuma
la brace dei ricordi.
Natale albeggia
sopra i comignoli fumanti,
ma dentro è notte
e a casa ritorno.

Simone Magli

Published in: on febbraio 28, 2018 at 07:41  Comments (4)  

Ci si mette dentro

Ci si mette dentro
senza luce né pane.
Oltre la porta
il ghigno della guardia.
E noi sudati con le chiavi
nelle tasche vuote.
Addossati a un muro sordo.

Simone Magli

Published in: on febbraio 17, 2018 at 07:03  Comments (5)  

Talvolta le lame affondano

Talvolta le lame affondano
e allora scrivo. Ma non posso
dire niente…
Appartengo alla nevrosi:
non chiamatemi poeta.

Simone Magli

Published in: on febbraio 6, 2018 at 07:31  Comments (4)  

La leggenda del santo bevitore

Non essendo mai pago
soldi e vino
al tempio derubo.
Spendo e bevo in tutta fretta,
percorro strade a doppio senso.
Il cuore, attraversando,
mi calpesto.

Simone Magli

Published in: on gennaio 25, 2018 at 07:47  Comments (12)  

Persone umili

artisti per poca gente.
Alcuni per fortuna
si nutrono ancora
della loro trasparente,
bellissima follia.
Questi uomini c’insegnano
che amare è dire buongiorno
e vivere stupirsi.
Smuovono sogni,
s’immergono nei loro
cuori profondi
e ci portano la voce
del mare, che sussurra
storie magiche
a chi ancora mira il cielo
con lenti colorate.

Simone Magli

Published in: on gennaio 11, 2018 at 07:01  Comments (10)  

La casa di Natale

Feste lontano da casa,
una coltre di neve
troppo ingombrante.
Nel camino si consuma
la brace dei ricordi.
Natale albeggia
sopra i comignoli fumanti,
ma dentro è notte
e a casa ritorno.

Simone Magli

Published in: on dicembre 29, 2017 at 07:42  Comments (2)