Esserci

Ho aperto la finestra sul balcone.

Si distende questa mattina il sole
che nel blu del cielo rosso s’appone,
il cuor non duole.
Solo una nuvola rosa s’effonde,
contento d’esserci ogni angoscia scaccio;
quest’attimo con forza mi confonde,
forte m’abbraccio.

Alberto Baroni

Annunci
Published in: on febbraio 16, 2018 at 07:39  Comments (5)  

Istanza alla Madonna

Colpevoli di lesa maestà

solo perché figli di Adamo,

perché ancor lasciati siamo

in questa landa maledetta

a renderci d’altri peccati rei

e indegni d’ogni altra eredità?

Tu Corredentrice

e “ mamma “ di tutti noi

incline ad ascoltar gli affanni

e a perdonare i figli tuoi…

perché dopo millenni d’anni

interceduto ancor non hai

presso il nostro padre adirato

alfin di convincerlo al perdono,

lui che d’infinita bontà si pregia?

Perché pur se “ Misericordioso “ ,

ancor lui non ci ha riaccolto

tutti nella casa natale?

E se già lo hai fatto…

dicci: perché non vuole?

E non piangere! “ Mamma “.

 

Alberto Baroni

Published in: on febbraio 7, 2018 at 07:37  Comments (8)  

Beato te

Ti guardo mentre preghi

e a mani giunte

piangi, rivolgendoti

a quella croce

a cui offri il tuo soffrire

e chiedi aiuto,

ricolmo di speranza,

a chi tu senti Dio.

 

-Beato te che hai fede! –

 

Vorrei saper pregare

per dare un senso

anch’io alle mie lacrime

che, soffocate

dall’incredulità

in quel tuo Dio,

precipitan nel vuoto

della disperazione.

 

Alberto Baroni

Published in: on gennaio 29, 2018 at 07:36  Comments (8)  

Sulla soglia del tempo

Or che m’appresto a varcare la soglia            

del tempo fattosi momento,              

nel pavido concetto dell’avvento                                           

tutto si svuota e divien doglia.                                          

‘Sì della sera pria che il sol s’anneri                              

raccolgo gli ultimi colori,                                                  

dimentico con forza quei dolori                                    

e sciolti lascio i miei pensieri.                                            

Con sensi nuovi gusto, vedo e sento                                

e cerco la beltade ambita                                                  

in ogni increspatura della vita,                                          

finchè non vibra il cuor contento.                                      

Cerco pace nel mormorio del vento                              

o nell’incanto del silenzio                                                  

nella poesia trovo il mio assenzio,                                   

fra le sue rime godimento.

Dal rimosso dell’anima i consigli

ora divengono dovizia,                                                        

di veri abbracci vivo l’amicizia,                                          

mi dan gli affetti nuovi appigli.                                          

Così disegno ancora cose ardite

a mia misura, e in lealtà

rinfocolo d’un tempo facoltà                                                      

che mente non ha mai sopite.               

 

Alberto Baroni

Published in: on gennaio 20, 2018 at 07:32  Comments (11)  

Io e Sua Maestà il mio Gatto

Sei morbido, setoso, vellutato,
voglioso di carezze, sognatore,
tiranno anarchico ed azzimato
delle tue leggi ardito difensore;

leggi che a volte emani in un istante
invero giuste solo per te stesso
e che difendi con fare arrogante
in un altero brontolio sommesso.

Sei filosofo sommo dell’oziare
e del negare al tempo il suo fluire,
la notte e il giorno solo un adeguare
degli occhi tuoi il diverso percepire.

Quando nel ciel compagna ti è la luna
a celarti fra l’ombre sei maestro,
poi all’istante e senza paura alcuna
uccidi o rubi o segui folle l’estro.

Non è più mia la casa, è la tua reggia,
dove nessuno spazio t’è vietato,

ed il tuo sguardo spesso mi dileggia
mentre passeggi con passo felpato.

Que’ begli occhi sognanti guardo spesso
e lieto e sorridente mi ci specchio,
vita da Rè che auguro anche a me stesso
mentre in poltrona insieme a te sonnecchio.

.
Alberto Baroni

Published in: on novembre 3, 2017 at 06:59  Comments (7)  

Oltre la maschera

Quante vite vissute,

quante parti recitate!

Nel ricordo d’applausi,

nel sole che si spegne

alle tue spalle curve,

non resta che l’uomo

solo con se stesso.

Non più semidio,

siedi sul proscenio

d’un teatro buio

dalle porte chiuse,

recitando un copione

ormai sdrucito e speso.

Oggi ti guardano

miserevoli occhi

d’assenti spettatori,

che nell’incuria

ti sembrano urlare…

“ povero vecchio! “.

 

Alberto Baroni

Published in: on ottobre 25, 2017 at 06:57  Comments (9)  

Inganno emotivo

Canuta la luna s’aggruma

sul mio rinsecchito cortile

e lenta si posa la bruma          

sull’orme d’un passo senile.    

 

Fra l’ombre di pallidi steli

rinascono dolci ricordi,

attendo che il tempo si sveli

e con il presente s’accordi.

 

Sorride mia nonna felice

fra piccoli visi devoti,

di strade di vita lei autrice,

lei chioccia fra tanti nipoti.

 

Quell’orme m’invita a seguire

mi chiama mi porge una mano,

è forte il desio d’obbedire

ma troppo quel tempo è lontano.

 

Poi sopra l’incolto cortile

la luna nel cielo ora sfuma

svanisce quel volto gentile

rimane soltanto la bruma.

 

Alberto Baroni

Published in: on ottobre 16, 2017 at 06:53  Comments (15)  

Felicità

Sono felice                          

quando meravigliato        

mi prendon l’emozioni    

e con trepidazione          

gusto la vita.                      

 

Pensieri allegri                                 

danzano nei miei giorni                                                                         

sulla punta dei sogni ,                             

non oppressi dal tempo    

che si dissolve.                  

 

A volte è amore,                

nella gioia di un bacio        

nel tramontar del sole,      

o stare a letto, mentre    

di fuori piove.                    

 

E’ il desiderio                      

di cose sempre nuove,

è cancellar l’ignoranza                  

dall’ardito procedere

del mio cammino.

 

E’ intensità                        

di un attimo vissuto      

che si trasforma in haiku,

è la vita che fermo          

in un sorriso.    

 

Alberto Baroni

Published in: on ottobre 7, 2017 at 06:51  Comments (7)  

E’ sera

L’acqua nel crepuscolo

smarrisce il suo candore

le luci del tramonto

ne cambiano il colore.

 

Rinvigorisce il vento

nell’ombra che s’avanza,

come in un valzer lento

nel cielo il pioppo danza.

 

Fra luccichii di gemme

gracidano le rane,

la luna nasce lemme

i grilli nelle tane.

 

Annuncia l’usignolo

col canto suo la notte

e là sotto il prugnolo

danzan lucciole a frotte.

 

Negli attimi esaltanti

del finire del giorno

i miei passi esitanti

sulla via del ritorno.

 

Alberto Baroni

Published in: on settembre 28, 2017 at 07:46  Comments (14)  

La bellezza

Bello è un campo verde

coi fiori giallo senape

o un ruscello

che s’intreccia fra i pini;

bella è una coltre di pioppi

che nell’imbrunire sfuma

o la gioia di un bimbo

al leggiadro volar d’un aquilone.

Accorti i sensi

esaltano del creato la bellezza

in opre d’arte, di voce e di pensiero.

E’ un fiorir di colori,

d’immagini e di note

che nell’ amplesso

del cuore con la mente

all’anima donano piacere;

è un godimento che dà grazia

anche a un brutto viso,

in quella luce

che dagli occhi promana

e pare assaporare l’infinito.

 

Alberto Baroni

Published in: on settembre 19, 2017 at 06:55  Comments (9)