Dietro finestre chiuse

Dietro finestre chiuse

cuori che palpitano

desideri sopiti

i tanti se e i ma

sorrisi spenti

attese vane

sguardo all’orizzonte

sogni di ieri

speranze di oggi

uno sguardo al passato

a ciò che resta

gioia e stupore

vagiti e il primo sguardo

una mamma che veglia

s’addormenta stanca

il duro lavoro d’officina

le mani callose

di chi coltiva i campi

chi non dorme

insonne prega

chi soffre in silenzio

piange l’amore perduto

chi si dispera

un lutto appena accaduto

chi giace in un letto d’ospedale

saluta i raggi del sole

finestre da cui osservare il mondo

l’alone umido il fiato di un bambino

una scritta sul vetro: “Vogliatevi bene”

spettatori di un film di vita

che non ha fine

 

Maristella Angeli

Annunci
Published in: on giugno 27, 2018 at 06:58  Comments (6)  

La poesia che afferro

Mi approprio dei suoni misteriosi
dei canti di allodole al mattino
dell’incanto di petali colorati
m’inebrio di essenze
del basilico rigoglioso
del rosmarino profumato
della menta fiorita
aderisco al vento
e al sorgere del sole
incontro la poesia
che inglobo nell’anima mia

Maristella Angeli

Published in: on aprile 21, 2018 at 07:48  Comments (6)  

Il giorno di Pasqua

Cade, scroscia

la pioggia dal cielo plumbeo

rende il paesaggio

lucidato a nuovo

 

nuvole basse si adagiano

coprendo le alte cime

come a nasconderle

da occhi indiscreti

 

il vociare frammisto

ad acute voci di bambini

ed il silenzio sommesso

di chiesa immota nel tempo

 

un uovo di cioccolato a ricordare

la Pasqua e il suono di campane

che si espande come eco nella valle

a richiamar fedeli

 

Maristella Angeli

Published in: on aprile 12, 2018 at 07:48  Comments (10)  

Una carezza luminosa

Afferro l’aria

dondolo felice

in una tersa atmosfera

che s’illumina

in una notte stellata

che brilla

di lucciole sospese

una scia

una stella cadente

carezza luminosa

 

Maristella Angeli

Published in: on gennaio 24, 2018 at 06:54  Comments (10)  

La morbida coperta di neve

Battibecchi di passerotti

una mollica di pane

frugale pasto

in questo freddo inverno

nevischia

e il nascondiglio

è la tegola rossa

che sporge dal tetto

magicamente tutto tace

osservo quel candido manto

i fiocchi cadono lenti

e la natura quieta

s’addormenta

sotto la morbida

coperta di neve

 

Maristella Angeli

Published in: on gennaio 15, 2018 at 07:12  Comments (12)  

Colorare il mondo

Se fosse una giornata nebbiosa

soffierei forte

per far tornare il sole

se fosse una giornata piovosa

correrei allegra bagnandomi il viso

in attesa dell’arcobaleno

se fosse una giornata assolata

girerei su me stessa

rendendo l’aria più fresca

se grandine cadesse dal cielo

rintoccherei con le bacchette

battendo un nuovo ritmo

se fosse la neve ad imbiancare i prati

segnerei i miei passi

in attesa della primavera

di fiori coronerei il mondo

di essenza profumerei i sogni

di speranza illuminerei i giorni

 

Maristella Angeli

Published in: on gennaio 6, 2018 at 06:54  Comments (6)  

Il giorno sorpreso

Si assiepano i pensieri

aggrovigliati, sparpagliati

disordinati, dispersi

catoloni da aprire

ricordi riappaiono sfocati

ora tristi, ora allegri

le foto espressioni di vita

gl’inganni e i disinganni

le tante partite perse

le persone care scomparse

il ritorno alla gioia

che attendeva paziente

ascolto le pene

consolo quel velo di pianto

che gli occhi offuscava

 

Maristella Angeli

Published in: on dicembre 21, 2017 at 07:25  Comments (12)  

Tata

Ricordi di bimba

canarini gialli

cagnolini randagi

piccola casa

in cui c’era amore

sapori di tempi innocenti

ridevo felice

il mondo attendeva

fiabe regnavano

incantesimi stupivano

cuore di mamma

pur senza esserlo

ascoltavo

 

Maristella Angeli

Published in: on dicembre 7, 2017 at 07:45  Comments (8)  

Chiudo i tuoi occhi

Con garbo

chiudo i tuoi occhi

nell’ultimo saluto

nell’intimo sentire

il momento di lasciarci

è giunto

altre sponde non più terrene

ti attendono

cara mamma

e il tuo corpo immobile

si è arreso

nulla di questo mondo

più ti appartiene

non beni materiali

ci hai lasciato

ma il senso del vivere

e dell’amore

al di sopra del dolore

della sofferenza

della vita oltre la morte

 

Maristella Angeli

Published in: on novembre 24, 2017 at 07:02  Comments (8)  

L’eco

Eco di passi

e salmi

inni al Signore

erbe curative

nei giardini profumati

preghiere a scandire i giorni

una bambina si affaccia al pozzo

magico risuonatore

canta e ascolta

la sua voce riemerge

magico effetto

rende vivo

quel regno di pace

 

Maristella Angeli

Published in: on novembre 14, 2017 at 07:11  Comments (4)