Tre haiku

Distacco piacevole
la primavera eterna
un tè caldo

Sera nei pensieri
nebbia negli occhi
petali nell’aria

Magia notturna
assaporo la luna
foglie cadute

Maristella Angeli

Published in: on gennaio 22, 2020 at 07:46  Comments (3)  

Il vento

Soffi leggeri

l’aria accarezza

come mano di fata

consola l’immoto andare

stravolge il giorno

scuotendo i pensieri

con folate solleva polvere

spira forte

nell’aria pura

infine si posa

sui palmi aperti

si riposa raccontando

le voci di ieri

 

Maristella Angeli

Published in: on dicembre 26, 2019 at 07:19  Comments (4)  

Il dono più bello

Tripudio di seta

tra le mani giunte

innalzo lodi in questo Natale

colori indistinti 

miscelati con olio di lino

dipingono la Terra

riprendere a vivere

dei tanti sogni

finalmente esauditi

il regalo più atteso l’amore

che l’arte ritorni

ai colori di un tempo

che sia il futuro

il dono più bello.

 

Maristella Angeli

Published in: on dicembre 17, 2019 at 07:15  Comments (4)  

L’anziana

Una rete sottile
dipinge il suo viso
pieghe ricadono sugli occhi
pieni di vita
uno sguardo all’orizzonte
l’attesa di qualcuno
verso il piatto
la vista s’abbassa
per non pensare ad altro
nasconde in fretta la mano incerta
i ricordi a far da compagnia
un vangelo, una preghiera
i tanti assenti
all’appello della vita
occhiali da presbite
un bastone e il passo lento
ad osservare l’alba
la notte ancora attende

Maristella Angeli

Published in: on novembre 21, 2019 at 06:59  Comments (8)  

Carezze di sogno vestite

Mi vesto di vento
per accogliere il giorno
fitte nebbie i pensieri
l’inghiotte la notte
che riporta i ricordi
e le tante paure
sorriso del tempo
in quello immortale
che epitaffio non scrisse
nel sole e negli astri nascenti
nel futuro di stelle
brillano di neve e di ghiaccio
di sole e di luna
gli occhi riflessi
nelle acque di un tempo
sentimento come alito soffuso
oceano dirompente
di dolci carezze
sogni vestiti
con ali di carta intessute
di storie d’oriente

Maristella Angeli

Published in: on novembre 13, 2019 at 06:57  Comments (2)  

Si sale, si scende, si resta, si torna

L’ascensore attende
persone impregnano
lo stretto spazio
di tabacco, di profumi
stucchevoli
talco evanescente
si volatilizza in quell’aria
di polvere sospesa.

Breve tragitto
si sale, si scende
ci si specchia
si ha fretta
si sbatte la porta
si apre, si chiude.

Un rimbrotto di troppo
chi chiama
aspetta, ha fretta
attende paziente.

Si sale, si scende
si resta sospesi
si torna.

Maristella Angeli

Published in: on novembre 8, 2019 at 06:53  Comments (4)  

Divento nuvola

In questo mondo

di apparenze intessuto

fragile fuscello

al vento dibattuto

ora mi sento albero

orme ho perduto

passi non ascolto

rinasco a nuova luce

coi rami protesi al cielo

chiedo clemenza

per un mondo impazzito

divento nuvola

leggera m’innalzo lassù

bagnata di pioggia

riflessi nei capelli i raggi del sole

 

Maristella Angeli

Published in: on novembre 1, 2019 at 06:51  Comments (8)  

Sorrido

Volare
in spazi sconfinati
senza più pene
distesa
sui sogni di ieri
ricoperta
dei petali più rari
afferro l’aria
come conchiglia
ascolto suoni
assetata
di sospensioni erranti
sorrido

Maristella Angeli

Published in: on ottobre 25, 2019 at 07:27  Comments (8)  

Autunno

Foglie accartocciate

cadute a terra dopo tante battaglie

contro venti e tempeste.

Autunno che giunge

castagne di ippocastani rotolano

uscite dai propri ricci.

Vento solleva la polvere

le foglie si muovono in una danza

si toccano, roteano, ricadono.

L’autunno della vita, del tempo inesorabile.

L’odore di caldarroste riscalda i pensieri

accanto ad un camino acceso

si schiude il cuore

affaticato dai tanti affanni.

Crepitio di legna che arde

fuoco dalle fiamme ondeggianti.

Un maglioncino caldo

la mano che ne stringe un’altra

il segreto della felicità.

 

Maristella Angeli

Published in: on ottobre 4, 2019 at 07:37  Comments (6)  

Notte

Una dolce nenia

culla

la tua voce mi accarezza

suadente.

Il manto nero della notte

avvolge

mistero di un mondo onirico.

La tua mano stringe la mia

dà conforto.

Una leggera carezza mi sfiora il viso

affinché non mi perda

in quel buio.

 

Maristella Angeli

 

Published in: on settembre 27, 2019 at 07:32  Comments (8)